Contenuto principale

Scadenza “spesometro” al 12 e 21 novembre  

Con l’approssimarsi della scadenza ricordiamo che il termine per l’invio telematico dello “spesometro” per le operazioni rilevanti effettuate nel 2012 è fissato:

-         al 12 novembre 2013 per i soggetti obbligati che effettuano la liquidazione Iva mensile;

-         al 21 novembre 2013 per gli altri soggetti.

I contribuenti obbligati alla presentazione telematica sono i titolari di partita IVA che hanno compiuto nel corso del 2012 operazioni rilevanti ai fini dell’IVA.

 Sono esclusi dall’invio i “contribuenti minimi” di cui all’art. 27, commi 1 e 2, del D.L. n. 98/2011, e all’art. 1, commi 96-117, della legge n. 244/2007, nonché lo Stato, le Regioni, i Comuni e gli altri organismi di diritto pubblico in relazione alle operazioni effettuate e ricevute nell’ambito di attività istituzionali, diverse da quelle previste dall’art. 4 del D.P.R. n. 633/1972: tale esonero è però circoscritto alle cessioni di beni e prestazioni di servizi soggette all’obbligo di fatturazione, nonché di quelle documentate in altro modo (ricevuta o scontrino fiscale), di importo unitario non superiore ad euro 3.600 al lordo dell’Iva, e non è esteso a quelle in contanti legate al turismo.

 

Leggi tutto: Scadenza “spesometro” al 12 e 21 novembre

Conversione in legge del Decreto IMU: novità fiscali (non solo IMU)

Conversione in legge del D.L. 31 agosto 2013, n. 102

È stato definitivamente convertito in legge il decreto IMU. Ecco le principali novità fiscali:

  • confermata la cancellazione della prima rata IMU per le abitazioni principali e le loro pertinenze, per gli immobili appartenenti alle cooperative edilizie, i terreni agricoli e i fabbricati rurali (fanno eccezione gli immobili di lusso, accatastati nelle categorie A1, A8 e A9);

 

  • i Comuni potranno decidere se equiparare alla prima casa anche le abitazioni concesse in comodato d’uso gratuito ai figli, che le utilizzano come abitazioni principali, determinando la soglia di reddito al di sotto della quale è possibile usufruire dell’agevolazione;
  • per gli immobili invenduti appartenenti alle imprese di costruzione è prevista l’esenzione IMU dal 1° luglio 2013. Non dovrà quindi essere versata la seconda rata IMU. Resta invece dovuta (e non verrà rimborsata) la prima rata;

 

 

Leggi tutto: Conversione in legge del Decreto IMU